Lungo viaggio in aereo e problemi ad addormentarsi in volo: i trucchi per arrivare a destinazione riposati

Fare lunghi viaggi in aereo può essere sfinente per questo vale la pena riposare per arrivare freschi e distesi a destinazione.

Per molte persone l’idea di dormire in uno spazio piuttosto limitato non è molto facile ed è per questo che per riuscirci è utile adottare una serie di trucchetti molto validi che permettono di farlo, anche se si è in ansia o si è agitati per la questione del lungo volo.

come dormire quando si viaggia in aereo
Come dormire in volo senza problemi (newsicily.it) Foto Rixalto Group SA

Ricaricare le energie in aereo è importante per non rischiare, una volta arrivati sul posto, di dover poi andare a dormire e perdersi così le prime ore di vacanza. Chiaramente ci sono delle condizioni non facili, ed è plausibile prenderne atto, ma questo non vuol dire non riuscire proprio a riposare.

Viaggio in aereo, i trucchi per addormentarsi subito in volo

Dormendo in volo si combatte anche il jet lag, quindi ci si sente bene una volta arrivati soprattutto se c’è un cambio orario che possa in qualche modo compromettere le abitudini. Sicuramente è importante, se si affronta un viaggio lungo di almeno 7 ore imparare a regolare prima il sonno, questo vuol dire fare attenzione al riposo nei giorni prima della partenza. In questo semplicissimo schema si possono infatti introdurre delle variazioni minime per stimolare il riposo proprio mentre si è in viaggio. Fare un calcolo è importante per arrivare stanchi al punto tale da dormire in volo come se fosse notte.

come dormire quando si viaggia in aereo
Trucchi facili per dormire in aereo (Foto rixalto group) – (newsicily.it)

Un consiglio utile per riposare al meglio è evitare di mangiare e bere mentre si è a bordo. Alcuni cibi favoriscono la sonnolenza ma altri invece la impediscono, quindi no caffè, alcol, stimolanti. Alcune persone fanno uso di prodotti appositi, anche da banco, che consentono di dormire bene. Tuttavia questi impongono un riposo forzato che è una cosa molto diversa da indurre il corpo in modo naturale a farlo quindi il risultato è quello di avere mal di testa, stanchezza e spossatezza una volta arrivati. Laddove si voglia fare uso di questi prodotti è doveroso sempre consultare un medico.

Per “scaricare le pile” prima di volare per tanto tempo potrebbe risultare valido il trucco di fare attività fisica prima di viaggiare, in questo modo si favorisce la stanchezza. Ci si può anche aiutare con alcuni piccoli accessori e strumenti durante il viaggio, ad esempio è importante vestirsi comodi, magari vedere un film dal cellulare per agevolare il rilassamento generale o ascoltare della musica per chi lo preferisce. L’obiettivo finale è determinare un riposo naturale che non sia indotto ma che avvenga perché il corpo è stanco e ha bisogno di dormire. Non solo in questo modo si aiuta la percezione del tempo, dormendo apparirà più veloce ma soprattutto si ottiene la possibilità di arrivare a destinazione tranquilli e sereni.

Impostazioni privacy