Prima volta in crociera, attenzione: non solo carta d’imbarco, tutti i documenti da non dimenticare

State pensando di prenotare una crociera? Dovete prestare attenzione ai documenti da non dimenticare a casa. 

L’emozione di partire per una crociera non deve farvi dimenticare i documenti necessari per poter prenotare e salire a bordo della nave. La carta di imbarco non è l’unico documento da presentare. Prendere carta e penna per prendere nota delle informazioni.

I documenti per prenotare e andare in crociera
Cosa serve per andare in crociera Foto Rixalto Group SA

Quest’anno avete decido di regalarvi una crociera per rilassarvi e divertirvi senza pensare a nulla. In fondo stare in ferie significa proprio godersi ogni giornata evitando il più possibile compiti noiosi come cucinare o rifare il letto. Su una nave da crociera si troveranno tutte le comodità desiderate, il piatto sarà sempre pieno e si visiteranno luoghi meravigliosi.

Prima di lasciarsi andare al relax più totale, però, bisogna assicurarsi di avere tutta la documentazione necessaria per lasciare il porto di partenza senza problemi. Il passaporto è un documento fondamentale se si attraversano porti che si trovano fuori dall’Unione Europea. Controllate la scadenza, dovrà essere valido per tutta la durata della crociera e anche qualche giorno in più. Ci sono nazioni che chiedono una validità residua di sei mesi al momento del transito.

Le informazioni sui documenti necessari per una crociera

La Carta di Identità sarà sufficiente se si sceglie una crociera all’interno dell’Unione Europea a condizione che sia valida per l’espatrio. Naturalmente il passaporto potrebbe evitare delle complicazioni tecniche. Attenzione ai visti, importanti per soste in porti fuori dall’UE. Ogni destinazione ha le sue regole, alcune chiedono un visto di entrata singola, altri un visto di entrata multipla.

In crociera quali documenti si devono avere
I documenti per prenotare e andare in crociera Foto Canva

Si consiglia di fotocopiare i documenti di viaggio prima di partire per precauzione e di conservare le copie in un posto diverso dagli originali. Una opzione da considerare, poi, è la sottoscrizione di un’assicurazione di viaggio per la copertura di emergenze mediche, ritardi, smarrimenti dei bagnali e altri inconvenienti che durante un viaggio potrebbero capitare. Sono da conservare accuratamente, poi, i documenti forniti con il carnet di viaggio ossia il biglietto della crociera, la carta d’imbarco, le etichette dei bagagli ed eventuali biglietti aerei.

Se si parte con dei minori bisogna sapere che dovranno avere il loro documento di identità personale. Concludiamo con alcune specifiche per delle destinazioni particolari. Gli Stati Uniti richiedono il passaporto a lettura ottica anche per i minori. In Libia il passaporto verrà timbrato dalle autorità locali. Per una crociera nell’Oceano Indiano servirà che il passaporto scada dopo sei mesi dalla fine della crociera ed è richiesto anche il visto di transito per il Kenya e il Madagascar.

Impostazioni privacy