Assicurazioni per cui spetta la detrazione dal 730: puoi scaricare il 19% della spesa sostenuta

Sai che alcune assicurazioni prevedono la detrazione nel modello 730? Puoi scaricare fino al 19% della spesa.

Cercare di detrarre le spese nel modello 730 è importante. Ci permette di risparmiare una buona quantità di denaro senza alcun problema. Soprattutto se in questo periodo sono stati utilizzati diversi sostegni economici. Proprio come il bonus ristrutturazione per esempio. Parlarne con il proprio commercialista, così da trovare un punto di incontro, ha la priorità in un periodo come questo. E anche le assicurazioni possono essere detratte.

Spese per assicurazioni detraibili nel modello 730
Assicurazioni da poter detrarre nel modello 730: ecco quali sono – Newsicily.it

Ma non ogni tipo di assicurazione. In questo caso parliamo delle polizze vite, che per essere detraibili devono soddisfare un requisito. Cioè che vanno a prevedere il rischio di morte o l’invalidità permanente non inferiore al 5%. Un’alternativa è anche quella che copre il rischio di non autosufficienza allo svolgimento delle attività quotidiane. Nel contratto stesso possono esserci anche altre tipi di assicurazioni sulla vita da tenere a mente.

Polizza sulla vita, come ottenere la detrazione al 19%: dettagli e requisiti

Tanto per cominciare valgono le polizze su vita o contro infortuni stipulate o rinnovate entro il 31 dicembre 2000. Poi troviamo le assicurazioni su rischio morte che tutelano la persona con disabilità a partire dal 2016. Ed infine vediamo le polizze che coprono eventi calamitosi stipulate su immobili (a uso abitativo si intende) dal 2018. Queste sono le principali assicurazioni da tenere a mente. Però il discorso è molto più ampio di quello che sembra.

Spese per assicurazioni detraibili nel modello 730
Tutte le spese da detrarre nel modello 730 per le assicurazioni – Newsicily.it

Noi sappiamo che le assicurazioni possono portare una detrazione fino al 19%. Vale solo se la polizza copre anche gli infortuni, ammesso che i contratti siano stati stipulati o rinnovati entro il 31 dicembre 2000 (come specificato prima). Il limite massimo su questa detrazione è pari a 530 euro. La detrazione non spetta in caso di invalidità temporanea, anche se questa è stata fissata al 100%. Infine c’è un altro punto da chiarire.

Se il contratto è stato stipulato o rinnovato dopo il 1° gennaio 2001, è possibile ottenere la detrazione ugualmente. Quello che conta è che le polizze, che hanno come oggetto il rischio di morte o invalidità, non risultino inferiori al 5%. Il limite massimo di spesa rimane fissato a 530 euro in ogni caso. Questo è tutto ciò che c’è da sapere sull’argomento. Tenete a mente queste informazioni per il futuro. Vi serviranno in caso doveste fissare un’assicurazione sulla vita e poi detrarla sulle spese effettuate.

Impostazioni privacy