Giornata mondiale della fibromialgia a Bagheria e a Palermo

Iniziative a Bagheria e a Palermo per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla fibromialgia

Il 12 maggio, data in cui si celebra la giornata mondiale della fibromialgia1, per sensibilizzare l’opinione pubblica sulle condizioni dei pazienti che ne sono affetti, in tutta Italia si coloreranno di viola (colore che rappresenta la Fibromialgia) piazze, edifici e monumenti.

Dopo il grande successo dell’anno scorso, AISF Odv (Associazione Italiana Sindrome fibromialgica) ripropone su tutto il territorio nazionale l’iniziativa “Illuminiamo la Fibromialgia” con l’obiettivo di porre in evidenza la situazione grave in cui versano le persone che soffrono di una patologia non ancora riconosciuta ufficialmente dal Sistema Sanitario Nazionale, una situazione aggravata ulteriormente dalla pandemia tuttora in corso.

Alla giornata mondiale della fibromialgia, momento nel quale si accendono i riflettori su tale malattia, affinché le persone che ne sono affette non siano più “invisibili”, hanno aderito in tutta Italia, moltissimi enti locali, tra cui anche Bagheria, e Palermo; segno evidente che la voce dei pazienti fibormialgici, unita a quella del personale medico e dei volontari di AISF, viene ascoltata dalle istituzioni.

Un sentito ringraziamento a tutte le amministrazioni locali che illumineranno di viola un importante edificio o monumento della loro città, e a tutti i volontari che con forza e passione si stanno adoperando per far conoscere e divulgare l’iniziativa” – Si legge in una nota di AISF.

AISF di Bagheria - Iniziativa "Illuminiamo Bagheria", in occasione della giornata mondiale della fibromialgia del 12 maggio 2022

A Palermo saranno Porta Felice, e Palazzo Utveggio a colorarsi di viola, in occasione della giornata mondiale della fibromialgia

Per la giornata mondiale della fibromialgia, a Palermo saranno due i luoghi storici che si coloreranno di viola il 12 maggio (grazie al patrocinio della Regione Siciliana): Porta Felice, e Palazzo Utveggio.

Alle 17.00 a Porta Felice sarà presente Stefania Petix per un nuovo servizio di Striscia la notizia riguardante le problematiche legate alla fibromialgia.

Non è la prima, infatti, volta che il noto Tg satirico in onda su Canale 5, rivolge la sua attenzione alla campagna promossa da AISF per sostenere la sua lotta a fianco dei pazienti fibromialgici; una lotta che necessita della massima solidarietà da parte di tutti coloro i quali intendano fornire il proprio contributo per ottenere il riconoscimento della fibromialgia come patologia.

A tale proposito Giusy Fabio, vice presidente di AISF per l’Area Sud Italia, e referente dell’AISF per la Regione Sicilia (Bagheria – Palermo) lancia un appello: Se volete sostenerci venite, più siamo meglio è”.

Le immagini provenienti da tante piazze, e monumenti colorati di viola, accompagnate da adeguati messaggi di sensibilizzazione, e di informazione, potranno funzionare come un veicolo eccezionale di promozione per i diritti dei pazienti.

In parallelo, AISF da inizio anno sta promuovendo in tutta Italia un’altra iniziativa di sensibilizzazione, intitolata: “Il nostro dolore merita riposo”, consistente nel colorare di viola una panchina e apporre una targa con tale frase, al fine di informare e di coinvolgere la cittadinanza dei Comuni aderenti.

In questo momento storico, decisivo per il riconoscimento istituzionale della fibromialgia, riteniamo sia di fondamentale aiuto accendere sempre più i riflettori sulla patologia. Grazie a chi vorrà sostenere le nostre iniziative” – La nota conclusiva di AISF con la quale invita tutti a sostenere le sue iniziative, sicuramente degne di tutto l’aiuto necessario per non lasciare sole le persone che soffrono di fibromialgia, e i loro cari.

Nicola Scardina

Articoli correlati

Iniziative di AISF Odv, a Bagheria in occasione della giornata mondiale della fibromialgia.

 

Articoli consigliati

Biennale di Venezia, la direttrice d’orchestra Maria Luisa Macellaro La Franca e il Don Giovanni di Mozart.

Glossario

1 La Fibromialgia, è una malattia che colpisce l’apparato muscolo-scheletrico, provocando oltre ad un dolore diffuso, anche astenia, cioè una marcata stanchezza con facile esauribilità ed aumento della tensione muscolare, in pratica il soggetto che ne è affetto, ha una sensazione di esaurimento fisico simile a quello provata dopo una fatica eccessiva.

Tale condizione patologica viene definita più propriamente Sindrome Fibromialgica, in quanto assume la forma tipica di una sindrome, ovvero la presenza di sintomi clinici che denunciano una situazione patologica, senza tuttavia costituire di per sé una malattia autonoma.

La fibromialgia è una patologia caratterizzata da dolori muscolari diffusi associati ad affaticamento, rigidità, problemi di insonnia, di memoria e alterazioni dell’umore. Anche se non esiste una vera cura per questo problema, sia i farmaci, sia un approccio mirato al rilassamento e alla riduzione dello stress possono aiutare ad alleviare i sintomi.

La fibromialgia colpisce più spesso le donne in età adulta. Il disturbo può comparire in modo graduale e aggravarsi con il passare del tempo, oppure può comparire dopo un evento scatenante come un trauma fisico, un’infezione o uno stress psicologico. Le cause esatte dell’insorgenza della fibromialgia non sono note.

Gli esperti ritengono che sia un insieme di fattori a portare alla comparsa dei suoi sintomi, inclusi fattori genetici, infettivi, ormonali, traumi fisici e psicologici. L’ipotesi più accreditata è che a essere compromesso sia il modo in cui il cervello processa il dolore. In particolare, in chi soffre di fibromialgia la soglia del dolore sarebbe più bassa della norma a causa di un aumento della sensibilità cerebrale agli stimoli dolorosi.

Di Nicola Scardina

Appassionato di informatica, svolge attualmente attività come webmaster freelance. Dal 2017 è collaboratore giornalistico del Settimanale di Bagheria, per il quale scrive articoli ed interviste che spaziano su diversi ambiti: da eventi culturali come presentazioni di libri, e film di registi ed attori emergenti, a temi più impegnati come la tutela ambientale. Dal 2020 al 2021 è addetto stampa di WeStart, incubatore di startup, e dal mese di maggio del 2021, gestisce assieme a Gabriele Vernengo, NewSicily, portale di informazione per le startup siciliane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.