Face and places of Sicily

ARTE«Face and Places of Sicily» è il titolo della personale di pittura dell’artista Giovanni Messina, che sarà inaugurata a Palermo il 4 febbraio alle 17:30.

I dettagli

Nella Sala «Paolo Borsellino» di Palazzo Jung in via Abramo Lincoln 71, trenta opere che raccontano il percorso dell’artista, dal 2011 fino ai lavori recenti, creati en plein air e nel suo studio di casa.

Opera di Face and Places
Opera di Face and Places

A presentare la mostra, sarà il professore Tommaso Romano, presidente dell’Accademia di Sicilia, che sponsorizza l’evento culturale.

Una presenza prestigiosa, quella del professore – curatore dell’esposizione – che preannuncia un importante progetto in lavorazione al quale Giovanni Messina si dedica da quasi due anni.

Un’operazione di alto profilo in sinergia con l’Accademia di Sicilia, che riguarda l’allestimento di una mostra e di un catalogo con la presenza di personaggi di spicco della cultura siciliana.

Al vernissage parteciperà, insieme al presidente Tommaso Romano, il professore Salvatore Lo Bue, poeta e scrittore, che interverrà con un contributo sull’opera di Giovanni Messina: un artista a tutto tondo, quest’ultimo, dedito non solo alla pittura ma anche alla musica.

Passioni sviluppate sin dalla più tenera età che condivide con i fratelli.

«Face and Places of Sicily» comprende, oltre alle tele con ritratti, paesaggi e luoghi cari all’autore.

I visitatori potranno inoltre ammirare le rappresentazioni del Giro di Sicilia, della cronoscalata di Monte Pellegrino e dell’antica corsa automobilistica «Targa Florio», ideati da Vincenzo Florio.

L’inaugurazione si terrà dalle 17:30 alle 19 e vedrà, tra gli altri, la presenza di Rosa Saladino, responsabile alla Cultura della Città Metropolitana di Palermo e della event manager Daniela Martino che ha curato la comunicazione social dell’evento.

Chi volesse visitare la mostra nei giorni successivi, potrà farlo dal 7 all’11 febbraio, dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 18

Obbligatorio il Green pass per accedere agli spazi espositivi.

 

LEGGI ANCHE: «The Golden Age of Burlesque»: si chiude la mostra pittorica di Giancarlo Rubino ispirata a Marilyn Manson. Intervista all’artista ed esibizione di Caterina Randazzo alla Galleria «Tredarte»

Lascia un commento