NASpI 2022

NASpI 2022 (I DETTAGLI)

LAVORO – I lavoratori subordinati che perdono involontariamente il posto di lavoro possono accedere ad un’indennità erogata dall’INPS denominata “Nuova Assicurazione Sociale per l’Impiego” (NASpI).

La prestazione, il cui scopo principale è appunto quello di sostenere a livello economico chi si trova privo di occupazione, opera in favore di:

  • Lavoratori subordinati;
  • Soci lavoratori di cooperative con rapporto di lavoro dipendente;
  • Personale artistico con contratto di lavoro subordinato;
  • Dipendenti a tempo indeterminato delle pubbliche amministrazioni;
  • Operai agricoli a tempo indeterminato dipendenti di cooperative e loro consorzi

I requisiti per accedere sono:

  • Stato di disoccupazione a causa della perdita involontaria del posto di lavoro.
  • Tredici settimane di contributi versati nei quattro anni precedenti

Dal 1° gennaio 2022 la NASpI si riduce del 3% al mese a decorrere dal “primo giorno del sesto mese di fruizione”.

Non solo, limitatamente a coloro che abbiano compiuto il cinquantacinquesimo anno di età alla data di presentazione della domanda di disoccupazione, il décalage al 3% scatta dal primo giorno dell’ottavo mese di fruizione.

La NASpI è calcolata prendendo a riferimento la retribuzione imponibile ai fini previdenziali (cosiddetto “imponibile INPS”) degli ultimi quattro anni, comprensiva di:

  • Elementi continuativi e non continuativi;
  • Mensilità aggiuntive.

la NASpI 2022 sarà così calcolata:

– pari al 75% se la retribuzione di riferimento è pari o inferiore a 1250,87 euro

–  pari al 75% di 1.250,87 euro + il 25% della differenza tra la retribuzione di riferimento e 1.250,87 euro se superiore.

 

 

LEGGI ANCHE: Il vincitore di ‘MasterChef All Stars’ Michele Cannistraro conquista gli allievi palermitani del Cirs allo Sperone: «Seguire i sogni, andare oltre gli ostacoli»

 

Andrea Napoli, economista ed impiegato nel settore bancario

 

Leave a Reply