Codice Civile, questi pagamenti si prescrivono dopo un solo anno: quali sono

Quali sono i pagamenti che dopo un anno cadono in prescrizione. Una breve panoramica su questo delicato tema.

Innanzitutto occorre chiarire cosa si intende per prescrizione: questa è il periodo di tempo massimo entro il quale si può esercitare un diritto. Scaduto questo periodo il diritto si estingue e non si può pretendere il suo godimento. Tipico esempio è quello dei debiti che se non saldati entro 10 anni si estinguono e il debitore non ha più alcun obbligo.

Estinzione diritto
Prescrizione breve in quali casi – (Newsicily.it)

I tempi di prescrizione sono però variabili e chiarimenti indicati dal Codice Civile. Si tratta infatti di un tema assai delicato che richiede un chiarimento normativo. Vi sono infatti dei periodi di prescrizione molto brevi, addirittura un solo anno, scaduto il quale il diritto non si può più esercitare.

Prescrizione in un anno in quali casi avviene

La prescrizione breve (o anche prescrizione presuntiva) riguarda alcuni tipi di pagamenti. Secondo la legge questi si considerano estinti in così breve tempo, perché un ritardo aggiuntivo nella pretesa del diritto non è giustificabile; dal punto di vista giuridico una prescrizione più lunga non avrebbe senso; il pagatore non ha più possibilità di provare il pagamento dopo un tempo maggiore.

Pagamento prescritto un anno
Prescrizione presuntiva di un pagamento – (Newsicily.it)

L’articolo del Codice civile che delinea la prescrizione breve è il numero 2955. In queste situazioni come detto il debitore non avrebbe modo di provare in una causa giudiziaria l’adempimento avvenuto, infatti nelle cause si cita la prescrizione presuntiva: si suppone che il pagamento di stato effettuato, a meno che non ci sia una prova contraria (entrambi difficili da provare).

In genere, si tratta di pagamenti che avvengono in maniera contestuale alla prestazione. Quindi un ritardo troppo lungo del creditore nelle sue pretese non sarebbe giustificato, l’esercizio del proprio diritto potrebbe avvenire con estrema facilità. Il Codice Civile indica i pagamenti che hanno prescrizione in un anno.

Questi sono: la retribuzione degli insegnanti per lezioni a ore, giorni e mesi; retribuzione di prestatori di lavoro riferita a periodi inferiori a un mese; compensi degli ufficiali giudiziari in servizio; prezzo delle medicine ai farmacisti; pagamento dei commercianti al dettaglio per i prodotti venduti a persone che li consumano; i costi per la pensione o l’istruzione a chi possiede un convitto.

Per convitto si intende un istituto che provvede al vitto e all’alloggio degli studenti, la pensione invece riguarda il pagamento di vitto e alloggio, ma indica la stessa fornitura a prescindere dal pagamento. La prescrizione decorre dal giorno in cui è dovuto il pagamento e si interrompe nel momento di una richiesta formale di pagamento (con raccomandata a/r o pec).

Impostazioni privacy