3 sintomi spesso considerati ‘innocui’ che possono nascondere un tumore: quasi nessuno lo sa

Ci sono dei sintomi a cui bisogna prestare attenzione, poiché possono rivelare il silenzioso arrivo di una grave malattia. Ecco quali sono.

Il tumore è purtroppo una delle patologie più temute in assoluto, i medici diagnosticano infatti milioni di casi ogni anno in tutto il mondo. Si tratta quindi di una particolare malattia che può colpire molte zone dell’organismo umano, in particolar modo durante l’anzianità. Alcuni tumori hanno addirittura una storia millenaria alle spalle, gli esperti hanno infatti rivelato le le tracce di un antico neoplasma tra i resti umani preistorici, precisamente su alcuni ominidi di 1,6 milioni di anni fa.

sintomi che rivelano un tumore
Tumore, ecco i sintomi più sottovalutati che lo rivelano(Foto rixalto group) – newsicily.it

Tuttavia, la tecnologia e la medicina moderna hanno fortunatamente abbassato il tasso di mortalità per tumori, soprattutto attraverso la prevenzione. Il rilevamento dei primi sintomi è quindi fondamentale per vincere la battaglia contro la malattia.

I sintomi che possono rivelare un tumore

I medici britannici hanno recentemente lanciato l’allarme sui tumori rari, cioè quelli che si sviluppano in rari casi e in modo silenzioso. In altre parole, questa particolare categoria di neoplasma è difficilmente rilevabile durante il suo sviluppo, poiché è estremamente silenziosa e invisibile. Gli individui, che hanno purtroppo il suddetto tumore raro, non riescono quindi ad avvertire nessun sintomo nei primi anni di crescita del tumore. Gli esperti hanno inoltre dichiarato che il cancro alla tiroide, che è una delle patologie più silenziose, diventerà sempre più diffuso nei prossimi anni. La sua incidenza potrebbe addirittura raggiungere il 74% entro il 2035.

sintomi del neoplasma
Attento a questi sintomi silenziosi e apparentemente innocui (Foto Canva) – newsicily.it

Tuttavia, è possibile identificarlo non sottovalutando alcuni particolari sintomi, che possono essere scambiati per un comune raffreddore o per una semplice influenza. Ad ogni modo, nel Regno Unito si registrano attualmente circa 4.000 casi di cancro alla tiroide ogni anno. Questi ultimi sono prevalentemente costituiti da persone con un’età superiore ai 65 anni. Per quanto riguarda i tassi di sopravvivenza, questi sono fortunatamente elevati, anche se per allungare la vita dei pazienti occorre rilevare il tumore il prima possibile. Quali sono allora i primi segnali d’allarme? Secondo i medici, i primi sintomi che non devono assolutamente essere sottovalutati sono la voce rauca e il mal di gola.

Questi ultimi possono ovviamente essere causati da un comune raffreddore o da una situazione post-Covid, ma in alcuni casi rari possono nascondere lo sviluppo di un cancro alla tiroide. Nel dubbio è quindi consigliabile consultare il proprio medico di famiglia. Un altro sintomo è rappresentato dalla diarrea, anche se è difficile attribuirlo ad una grave malattia senza ulteriori accertamenti. Si consiglia pertanto di avviare un approfondimento medico. Ad ogni modo, i sintomi più facilmente rilevabili sono i seguenti:

  • Nodulo nella parte inferiore del collo, che diventa progressivamente più grande
  • Difficoltà a deglutire o respirare
  • Dolore nella parte anteriore del collo

Bisogna inoltre ricordare che i suddetti sintomi non confermano al 100% la presenza di un cancro alla tiroide, ma sono solamente dei campanelli d’allarme che devono essere approfonditi.

Impostazioni privacy