Sicily Funk di Nicolò Renna

MUSICA – Un omaggio alla Sicilia, regione amata controversa ma ricca di tradizioni, colori e culture multietniche e sempre pronta a rinascere. E’ questo Sicily Funk, nuovo EP del compositore palermitano Nicolò Renna, disponibile su tutte le piattaforme digitali.

Un po’ come il cactus che negli anni si è dovuta adattare alle condizioni aride e calde dei vari territori e con le sue foglie che hanno assunto col tempo la forma di spine.

L’intento dell’ultima fatica musicale del strumentista palermitano è quello di valorizzare ed innalzare il senso più puro e sincero della creatività musicale ed artistica siciliana.

«Qualsiasi cosa accada – spiega Renna (che in questa nuova auto-pubblicazione fa il suo debutto anche come produttore, polistrumentista, suonando la chitarra, il basso e le percussioni) – abbiamo sempre il dovere morale ed etico di difendere le opere dei nostri artisti che raccontano con spontaneità la storia del domani».

I brani

 

Cinque i brani presenti: Sicily Funk, Around the World, Fast Train, L’Odore del Sud, Obrigado. Al brano Obrigado (omaggio alla musica brasiliana) ha collaborato brillantemente il percussionista Anthony Reina registrando la batteria. Un percorso ricco di contaminazioni musicali identifica questo nuovo lavoro discografico di musica strumentale.

Si può apprezzare groove funk incalzante e deciso nel brano Sicily Funk e un sound acustico decisamente pop con cajon. Basso invece Fast Train, per seguire con Around the world, brano per chitarra sola di stile neoclassico e L’Odore del Sud, brano per tre chitarre di musica da camera nostalgico e ricco di pathos ispirato alla Sicilia antica.

Dove poterlo ascoltare

 

«Sicily Funk» si può ascoltare su YouTube e su Spotify

 

 

 

LEGGI ANCHE: «Ti portiamo al mare», a Palermo una collettiva per alleviare le sofferenze dei pazienti oncologici

 

 

Gabriele Giovanni Vernengo

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.