Network Sicily Hub - Foto incontro per la firma del protocollo d'intesa

Firmato protocollo di intesa con WeStart, StSicily ed EPLI

Network Sicily Hub, Rete Territoriale, ideata da Confesercenti di Enna, è stata resa operativa una settimana fa, pochi giorni dopo lo svolgimento dell’evento di presentazione, svolto a Nicosia il 12 luglio, presso l’aula consiliare.

Con la firma del protocollo d’intesa tra Confesercenti Enna, l’incubatore di imprese WeStart, la società StSicily, che si occupa di consulenza per lo sviluppo del business, formazione, ed internazionalizzazione di impresa e Epli (Ente Pro Loco) – Sicilia, l’impegno assunto dà il via al progetto “Network Sicily Hub”, una rete territoriale acceleratore d’impresa, concepita per l’accesso ai bandi e ai fondi comunitari, l’internalizzazione (insourcing) e l’internazionalizzazione.

Il documento è stato sottoscritto, durante l’incontro tenutosi nell’aula consiliare di Nicosia, da Manfredi Mercadante, presidente e fondatore di WeStart, Piero Tuzzo, direttore e cofondatore di StSicily, e Salvo Zappalà, presidente di EPLI.

Con l’avvio di Network Sicily Hub Confesercenti si candida a diventare un un punto di riferimento strategico per le imprese del territorio di Enna, prefiggendosi lo scopo di dialogare attivamente con le pubbliche amministrazioni locali affinché venga realizzato un nuovo modello di sviluppo economico, e potere incentivare così la nascita di nuove startup innovative per vitalizzare il territorio.

Il team di lavoro, è formato da una solida partnership tra WeStart ed StSicily, che forniranno rispettivamente validi professionisti esperti sia nel monitoraggio dei fondi UE, sia nel marketing territoriale, e un gruppo di coach e consulenti operanti nello sviluppo di business, internazionalizzazione, e formazione.

Molto significativa è la partecipazione dell’associazione di volontariato Epli, che si impegnerà per avvicinare i giovani siciliani al mondo della promozione turistica e culturale, attraverso una serie di attività di formazione e di servizi sociali.

Network Sicily hub è in pratica una “rete aperta”, in grado di accogliere tutti quei soggetti che intendono, diventare attori protagonisti per una nuova fase di ripresa e di rinascita dello sviluppo economico siciliano.

“Questo importante progetto” – ha dichiarato Salvatore Manuella, presidente provinciale di Confesercenti Enna – “sono sicuro che determinerà un forte cambiamento nel prossimo futuro, anche semplicemente nel modo di approcciarsi al tema dello sviluppo. Siamo convinti che darà una bella spinta alla ripresa della nostra economia devastata dall’emergenza covid. Da sempre la nostra associazione ha voluto essere vicina alle imprese mettendo a loro disposizione gli strumenti in nostro possesso, per stimolarne la crescita, dare assistenza e spronare la nascita di nuove iniziative imprenditoriali. Il Network Sicily Hub nasce in quest’ottica e sarà un ulteriore strumento operativo che Confesercenti mette a disposizione dei suoi soci, del territorio e del Forum 2030 al quale ha aderito con entusiasmo” – ha concluso Manuella.

Il Network, secondo gli ideatori, dovrà servire come strumento utile per indirizzare la mentalità degli imprenditori, così come quella dei giovani siciliani, verso un cambiamento che, considerato il periodo attuale, è ormai necessario e doveroso, per fronteggiare uno stato di crisi.

La rete NetWork Sicily Hub, inoltre, presenta tutti i presupposti per dimostrare che, attraverso le nuove tecnologie informatiche, e soprattutto con un team di esperti specializzati, qualunque progetto può essere realizzato in qualunque luogo.

“Il messaggio che vogliamo far passare è: tutto è possibile basta aver chiaro l’obiettivo” – Ha affermato Maria Antonietta La Greca, referente del progetto, innovation broker, e coordinatrice dell’area Sviluppo e innovazione di Confesercenti Enna.

Tra gli obiettivi prefissati dalla Rete, figura il pieno supporto alle aziende, che si rivolgeranno ad essa, affinché possano espandere il proprio business, anche fuori dai confini nazionali, secondo la logica: “Think global, act local”, cioè “Pensa globalmente, agisci localmente”.

“Con il Network che abbiamo costituito svilupperemo le iniziative delle imprese e le innoveremo, grazie anche a fondi comunitari, statali, regionali” – ha evidenziato Santino Li Volsi, direttore di Confesercenti Enna.

Tra i progetti lanciati dal Network Sicily Hub, è sicuramente da evidenziare, l’idea di coinvolgere ragazzi di IV e V anno delle scuole superiori, offrendo loro una formazione d’impresa adeguata e valida per vincere le nuove sfide imposte dai mercati.

“È una scommessa di riuscire a lanciare delle startup, al 50% costituite dagli stessi ragazzi” – Auspica Manfredi Mercadante – “Un bel modo per mettere le giovani generazioni nelle condizioni di rimanere nella loro terra, le tecnologie ce lo consentono”.

La Rete, già operativa dal 15 luglio, avvierà una serie di attività progettuali, per potenziare le risorse presenti nel territorio di Enna, per quanto riguarda: l’aspetto storico, culturale, sociale e naturalistico, gli ambiti. dell’artigianato e del commercio locale, nonché gli elementi cardine dell’economia siciliana: il settore enogastronomico e quello turistico.

Nicola Scardina

Network Sicily Hub

Di Nicola Scardina

Appassionato di informatica, svolge attualmente attività come webmaster freelance. Dal 2017 è collaboratore giornalistico del Settimanale di Bagheria, per il quale scrive articoli ed interviste che spaziano su diversi ambiti: da eventi culturali come presentazioni di libri, e film di registi ed attori emergenti, a temi più impegnati come la tutela ambientale. Dal 2020 è addetto stampa di WeStart, incubatore di startup, e dal 2021, gestisce assieme a Gabriele Vernengo, NewSicily, portale di informazione per le startup siciliane.