Lettere per l'Ucraina - Libro di Roberto Crinò

Per la Notte dei Licei la Presentazione del libro: “Lettere per l’Ucraina”

A Palermo il 6 maggio, presso lo Spazio Flaccovio del Liceo Classico Vittorio Emanuele II

Palermo – Venerdì 6 maggio 2022, alle ore 21.15, nello Spazio Flaccovio del Liceo Classico Vittorio Emanuele II, in occasione della “Notte Nazionale dei Licei”1, verrà presentato il libro: “Lettere per l’Ucraina – Esercizi di empatia per un epistolario di Pace”, una raccolta di lettere scritte da alunne e alunni del Liceo Classico Vittorio Emanuele II a ipotetici loro coetanei ucraini.

Il volume è una novità editoriale pubblicata da Spazio Cultura Edizioni. Parte del ricavato della vendita del libro “Lettere per l’Ucraina” sarà destinato dall’associazione “People Help the People” a favore della raccolta umanitaria “Missione I.N.S.F.O. – R.O.E.” in solidarietà ai rifugiati ucraini.

Saranno presenti alla presentazione del libro: Emilio Pomo, coordinatore R.O.E. (Raggruppamento Operativo Emergenze Protezione Civile Regione Sicilia), Giuseppe Labita, presidente dell’Associazione People Help the People, Mariangela Aiello, dirigente scolastico del Liceo Classico Vittorio Emanuele II, Roberto Crinò, curatore del libro, e l’editore Nicola Macaione.

Per ulteriori informazioni sull’evento è possibile contattare Nicola Macaione telefonando al n.ro di cell. 3476159179.

Copertina Libro: Lettere per l'Ucraina - di Roberto Crinò

Roberto Crinò, autore di “Lettere per l’Ucraina”

Roberto Crinò, scrittore e docente palermitano, autore del libro: "Lettere per l'Ucraina"
Roberto Crinò, scrittore e docente palermitano, autore del libro: “Lettere per l’Ucraina”

Roberto Crinò, nato a Palermo il 3 ottobre 1972, è laureato in lettere moderne con una tesi su “La questione ebraica in Germania durante l’Illuminismo”, scritta in parte presso l’università di Heidelberg in Germania. È docente presso il Liceo Classico Statale “Vittorio Emanuele II” di Palermo.

Dal 2018, Crinò partecipa a diversi concorsi di poesia in Sicilia, e in Calabria con ottimi piazzamenti di merito.

Ha all’attivo diverse presentazioni della sua prima raccolta di poesie “Le coincidenze significative”.

Diverse sue poesie sono state pubblicate da Repubblica, nelle edizioni locali di Torino, Milano, Roma, Napoli, Bari e Palermo, nella rubrica “Bottega di Poesia”; ha partecipato, inoltre, alle rassegne: “C’è bisogno di Poesia” di Repubblica Palermo, “Una Marina di libri”, e “La via dei librai”.

Nel 2021 Crinò accede a una pubblicazione sulla rivista argentina Buenos Aires Poetry con una selezione di poesie inedite tradotte in lingua spagnola, e nello stesso anno vince il Premio Letterario Internazionale Corona, con la poesia inedita: “Compendio esistenziale”.

Fra le sue Pubblicazioni vi sono le raccolte di poesie: “Le coincidenze significative” (Ensemble, 2018), “Ineffabile mutazione” (Ensemble, 2019), “Il monile di Ashtart” (Ensemble, 2020).

Articoli correlati

Presentazione del libro: “7 aprile 1926 ATTENTATO AL DUCE – Violet Gibson, capace di intendere e di volere?”.

 

Articoli consigliati

Sara Favarò nominata Cavaliere della Repubblica Italiana.

 

Glossario

1 La Notte Nazionale del Liceo Classico è uno degli eventi più innovativi della scuola italiana negli ultimi anni, giunta quest anno alla sua ottava edizione.

Nel corso dell’evento i Licei Classici italiani aprono le porte alla cittadinanza, e mostrano la vitalità e l’attualità della cultura, come per celebrarne un inno festoso, e per esprimere, soprattutto, la passione che anima gli studenti ed i docenti impegnati in questo indirizzo di studi.

L’iniziativa della notte dei licei è nata da un’idea del prof. Rocco Schembra, docente di Latino e Greco presso il Liceo Classico “Gulli e Pennisi” di Acireale (CT), che ha ricevuto il sostegno del Ministero della Pubblica Istruzione. Con l’introduzione del brano inedito: “L’onda perfetta” del cantautore fiorentino Francesco Rainero, quest’anno la notte dei licei si celebrerà il 6 maggio 2022, dalle ore 18.00 alle ore 24.00 in 328 licei classici su tutto il territorio nazionale.

Nonostante la pandemia, i comprensibili timori dei contagi non ancora scongiurati, e le restrizioni che inevitabilmente si dovranno mettere in atto, la stragrande maggioranza dei licei classici aderenti ha optato per la celebrazione in presenza dell’evento, e non più online.

Leave a Reply