Incendio a Pantelleria nel tardo pomeriggio del 17 agosto 2022

Incendio a Pantelleria nel tardo pomeriggio di ieri, 17 agosto

Un incendio è divampato a Pantelleria, in alcuni punti dell’isola, nel tardo pomeriggio di ieri, 17 agosto.

Le fiamme, sviluppate nelle contrade Favarotta, Khamma, e Perimetrale, hanno causato la distruzione di alcuni ettari di vegetazione, mettendo in serio pericolo diverse abitazioni, evacuate dai residenti, e mettendo in fuga anche i turisti, che, per allontanarsi da Pantelleria, hanno usato barche e gommoni.

Tra le ville sgomberate ci sarebbero anche quelle dell’ex-giocatore di calcio Marco Tardelli, e dello stilista Giorgio Armani, che stava ospitando alcuni amici quando ha dovuto abbandonare di gran corsa la sua dimora, a bordo di suvper raggiungere la costa e salire sulla barca.

La Capitaneria di porto locale ha consentito ad alcune persone di imbarcarsi sulle proprie motovedette.

Le operazioni di spegnimento dell’incendio nell’isola sono difficoltose, a causa del buio che non permette ai Canadair di levarsi in volo fino all’alba, e dalla particolare morfologia del territorio che ostacola l’intervento dei Vigili del Fuoco, il cui primo obiettivo è di circoscrivere le fiamme.

Secondo quanto è stato riferito dall’ANSA, nelle contrade Favarotta, Khamma, e Perimetrale le fiamme hanno bruciato alcuni tralicci dell’energia elettrica, causando così l’interruzione del servizio di fornitura. In alcune zone dell’isola è stato ripristinato il trasporto di energia elettrica.

Il Comune di Pantelleria ha messo a disposizione tre autobotti per aiutare le squadre antincendio a spegnere le fiamme alimentate, purtroppo, dal vento di scirocco, e sviluppate in una superficie di oltre 30 ettari, che comprende vigneti e macchia mediterranea.

L’incendio a Pantelleria è divampato in due punti diversi dell’isola: sopra cala Cinque denti, e a Cuddia di Gadir distanti fra loro circa 2 km. Solo tre giorni fa a cala Cinque denti era divampato un altro rogo che però è stato spento nelle fasi iniziali.

Tutto ciò fa induce a sospettare che, molto probabilmente, l’origine dell’incendio di ieri sia dolosa.

Altri incendi sono divampati anche nelle zone del palermitano, a Partinico, Misilmeri, nel parco dei Sicani, a Casale Belmonte Mezzagno, Pizzo Garibaldi ad Alia, e contrada Marino a Prizzi.

Nicola Scardina

Articoli correlati

Stromboli, incendio durante le riprese di una fiction della RAI.

Di Nicola Scardina

Appassionato di informatica, svolge attualmente attività come webmaster freelance. Dal 2017 è collaboratore giornalistico del Settimanale di Bagheria, per il quale scrive articoli ed interviste che spaziano su diversi ambiti: da eventi culturali come presentazioni di libri, e film di registi ed attori emergenti, a temi più impegnati come la tutela ambientale. Nel maggio del 2021, fonda assieme a Gabriele Vernengo, NewSicily, portale di informazione per le startup siciliane. Dal dicembre 2021, gestisce Sicily Hub, portale di informazione dedicato alla Sicilia, fondato da Emanuele Fragasso. Dal luglio 2022, gestisce il sito The Italian News, una delle primissime redazioni under25 in Italia. Dall'agosto 2022 collabora con Palermo Post, scrivendo articoli di cronaca.

Lascia un commento