I NoiDue giovane coppia artistica siciliana realizza un video per dire No alla guerra in Ucraina

I NoiDue, giovane coppia siciliana formata dagli artisti Anthony Calamia, di Partinico, e Maria Paola Cimò, di Termini Imerese, hanno recentemente realizzato un video di protesta contro la guerra in Ucraina, per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’immane tragedia che incombe attualmente sul popolo ucraino.

I due giovani artisti (peraltro anche cantanti), attivi sul mondo del web, presentano la propria arte con un progetto multimediale che contempla la pubblicazione di cortometraggi, e contenuti digitali di vario genere, sui social network più diffusi come YouTube, Instagram, Facebook, e TikTok.

Dopo avere pubblicato, verso la fine di gennaio su Internet un video dal tema impegnato come il ricordo della Shoah, per rendere il senso della tragicità dell’evento storico dell’Olocausto, Anthony Calamia, e Maria Paola Cimò si sono cimentati per realizzare un altro minimetraggio, che sia in grado, in pochi attimi, di manifestare la gravissima situazione che sta attraversando il Popolo Ucraino, lanciando un esplicito messaggio di condanna della guerra.

NoiDue - Minimetraggio per ricordare la Shoah
Scena tratta dal minimetraggio: “Vivevano d’istanti, poi qualcuno rubò loro l’apostrofo”, realizzato dalla coppia di giovani artisti siciliani: “NoiDue”.

 

NoiDue - giovane coppia di artisti siciliani, impegnati a favore della pace
NoiDue – giovane coppia di artisti siciliani, impegnati a favore della pace

Il primo video, dal titolo: “Vivevano d’istanti, poi qualcuno rubò loro l’apostrofo”, è stato proiettato in diversi istituti di scuola superiore, in Italia e all’estero, mentre il secondo, girato in lingua ucraina, e che ha già fatto registrare migliaia di visualizzazioni, è stato condiviso dalla Comunità dei medici ucraini.

Il Video contro la guerra in guerra in Ucraina realizzato dai “NoiDue”

I lavori artistici dei NoiDue

La produzione artistica dei NoiDue non si limita soltanto ai temi impegnati come il contrasto alla guerra, ma spazia anche nella realizzazione di video su argomenti più “leggeri”, come quello realizzato in occasione della ricorrenza di San Valentino, nel quale la giovane coppia di artisti siciliani celebra il tema dell’amore, rappresentandosi spettatori della loro stessa storia sentimentale.

Oltre ai contenuti appena esposti, i NoiDue essendo da sempre innamorati della fiction “Elisa di Rivombrosa”, fanno rivivere al pubblico il magico amore tra Elisa Scalzi, e Fabrizio Ristori, pubblicando foto, e video del loro viaggio ad Agliè, conosciuta dai fans come Rivombrosa.

NoiDue - Immagine rappresentativa della giovane coppia artistica siciliana
NoiDue – Immagine rappresentativa della giovane coppia artistica siciliana

Il nome “NoiDue” simboleggia, non soltanto la coppia, ma la produzione nel suo complesso, gestita senza alcun apporto esterno con riferimento a tutti i ruoli di una classica troupe cinematografica, ed alle competenze della fase di editing.

I NoiDue sono interpreti dei personaggi da loro stessi ideati, l’affiatata coppia artistica esegue le riprese, firmandone sia la sceneggiatura sia la regia, provvedendo anche alle fasi di montaggio , e di doppiaggio.

Il loro motto, semplice ma essenziale si racchiude nella frase: “non puoi dire di avere vissuto veramente senza essere stato tutti i volti del tuo io”.

Progetti futuri dei NoiDue

Prossimamente i NoiDue pubblicheranno il loro primo lungometraggio: “Romeo e Giulietta”, basato sul classico ed intramontabile romanzo shakespeariano, in una nuova ed inaspettata rivisitazione.

Il film, girato interamente in Sicilia, precisamente a Partinico, Termini Imerese, San Nicola L’ Arena, e Trabia, gode della partecipazione straordinaria di Federico Cimò (padre di Maria Paola, voce narrante, e voce di frate Lorenzo), attore in varie fictions RAI, tra le quali: “Il commissario Montalbano”, Il giovane Montalbano”, e “Felicia Impastato”, a cui si aggiungono diverse produzioni cinematografiche.

Nicola Scardina

Articoli consigliati

Montelepre, Peace Party per l’Ucraina.

Di Nicola Scardina

Appassionato di informatica, svolge attualmente attività come webmaster freelance. Dal 2017 è collaboratore giornalistico del Settimanale di Bagheria, per il quale scrive articoli ed interviste che spaziano su diversi ambiti: da eventi culturali come presentazioni di libri, e film di registi ed attori emergenti, a temi più impegnati come la tutela ambientale. Dal 2020 al 2021 è addetto stampa di WeStart, incubatore di startup, e dal mese di maggio del 2021, gestisce assieme a Gabriele Vernengo, NewSicily, portale di informazione per le startup siciliane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.