Entro mezzanotte, film di Peppino Orecchia

“Entro mezzanotte”: film di Peppino Orecchia, uscito nelle sale nel 2019 per trasmettere un messaggio sociale

Entro Mezzanotte” è un film drammatico ispirato a una storia vera: quella di Benny, un senzatetto, emarginato dalla società, la cui esistenza, costellata di espedienti per sopravvivere in un sistema sociale indifferente, sembra essere condannata nella relegazione eterna in un ghetto senza via d’uscita, fra furti, droga, e attimi interminabili di sofferenza, fino all’insperato incontro, prima dello scoccare della mezzanotte, con una persona che gli permetterà di farlo riavvicinare alla fede, e alla speranza.

Benny esce così da un tunnel in cui l’oscurità di una vita precedente votata allo sbando, regna sovrana, per vedere finalmente la luce, in un nuovo “mondo” che si apre davanti a lui, per trovare una nuova vita da vivere con la consapevolezza che non si sentirà più solo ed abbandonato.

Una scena del film: "Entro mezzanotte", diretto da Peppino orecchia, interamente girato a Vittoria (Ragusa)
Una scena del film: “Entro mezzanotte”, diretto da Peppino orecchia, interamente girato a Vittoria (Ragusa)

Il film, nato da un’idea di Peppino Orecchia (coadiuvato da Tony Gangitano), segna l’esordio sul grande schermo del regista, originario di Vittoria (in provincia di Ragusa).

Uscito nelle sale cinematografiche di alcune città siciliane nel 2019, “Entro mezzanotte”, riscosse un buon successo fra il pubblico, e apprezzamenti dalla critica, che hanno gradito il messaggio sociale lanciato dal film in cui emerge la “richiesta silenziosa” d’aiuto di chi, vivendo ai margini della società, si sente sempre più escluso da essa, e che soltanto la ricerca nella fede può accogliere in un gesto che, specialmente in tempi attuali fra guerre e pandemia, diventa sempre più necessario: il senso di umanità.

Il film, come è già stato anticipato trae la sua fonte d’ispirazione da una storia vera, in cui, sono state cambiate l’identità del protagonista, e l’ambientazione, ma mantenendo comunque l’elemento immateriale della storia che consiste nella salvezza spirituale capace di operare quella redenzione per una rinnovata fiducia in se stessi, e nella conseguente riconciliazione con la società che era stata perduta.

“Entro mezzanotte”: il cast

Il film, interamente girato a Vittoria, presenta nel cast artistico esponenti di rilievo del cinema Siciliano.

Tra di loro figurano l’attore catanese Mario Opinato nella parte del protagonista, di cui si ricordano vari film in cui ha lavorato, e che hanno riscosso un buon successo internazionale: “Double Team – Gioco di squadra” (di Tsui Hark, 1997, con Jean Claude Van Damme), “The Muse” (di Albert Brooks, 1999, con Sharon Stone), “Texas 46” (di Giorgio Serafini, 2002, con Luca Zingaretti e Roy Scheider), “Il cartaio” (di Dario Argento 2004), “Mary” (di Abel Ferrara, 2005, con Forest Whitaker), “L’aria del lago”, regia di Alberto Rondalli, 2007), “2047 – Sights of Death” (di Alessandro Capone, 2014, con Danny Glover, Daryl Hannah, Michael Madsen, Stephen Baldwin e Rutger Hauer), “Tutti i soldi del mondo” (di Ridley Scott, 2017, con Michelle Williams, e Christopher Plummer).

Fra le presenze degne di nota spicca, inoltre, quella del messinese Maurizio Marchetti, di cui si ricorda la sua partecipazione al film “La mafia uccide solo d’estate” (diretto da Pierfrancesco Diliberto nel 2013), e di Mimmo Mignemi altro attore catanese del cast, il cui ultimo lavoro è stato nel film “La notte più lunga dell’anno” (di Simone Aleandri, 2021), presentato fuori concorso al Torino Film Festival dell’anno scorso.

Da segnalare, inoltre, l’interpretazione di Gujia Jelo, attrice catanese, che nel corso della sua carriera può vantare lavori artistici di primo piano come “Il mio nome è Thomas”, accanto a star del calibro di Terence Hill; Vincenzo Aiello, attore emergente del cinema italiano, che recentemente ha interpretato un ruolo nel primo film da solista di Albo Baglio: “Una boccata d’aria”.

Fra gli interpreti di “Entro mezzanotte” vi è anche Antonino Macaluso, che recentemente ha diretto il mediometraggio Francesco Vaccaro il Guerriero di Taranto”: basato sulla storia vera dell’uomo che ha lottato contro l’inquinamento ambientale nella città pugliese. Nel cast del mediometraggio vi è la bravissima e bellissima attrice siciliana Maria Grazia Cucinotta; ed in un cameo il regista Peppino Orecchia.

Il cast di “Entro mezzanotte” annovera anche la presenza del britannico Vincent Riotta, nato a Londra da genitori italiani, originari di Mussomeli (provincia di Caltanissetta). Molto attivo sia in televisione sia al cinema, Vincent Riotta è noto in Italia per aver partecipato alla serie televisiva “Il capo dei capi”, interpretando la parte del pentito di mafia Tommaso Buscetta.

Il successo del film breve ma intenso nelle sale, interrotto dalla pandemia, ed il segnale di rivincita nel web

Il successo ottenuto durante il periodo di proiezione del film, venne bruscamente interrotto dalle misure di emergenza adottate dal governo per contrastare l’avanzata del Coronavirus, per poi approdare per qualche tempo nella piattaforma di streaming online Chili.

Proprio dal web un segnale di rivincita sembra riscattare il film, dall’amarezza dell’improvvisa interruzione nelle sale: su Facebook una scena di “Entro mezzanotte” è riuscita nell’impresa, completamente inattesa, di raggiungere circa un milione di visualizzazioni.

Lo spezzone del film, reperibile al link https://www.facebook.com/vincenzo.aiello.3591/videos/1380806522424887/, alimenta con un rinnovato entusiasmo il cast che ha lavorato a “Entro mezzanotte”, e rappresenta sicuramente un motivo d’orgoglio e di incoraggiamento per Peppino Orecchia, deciso a continuare nell’affascinante avventura del cinema siciliano, per tornare a farlo splendere ancora come sicuramente merita.

Nicola Scardina

Articoli correlati

Inizia, oggi, 29 luglio a Bagheria l’ottava edizione di Animaphix.

Di Nicola Scardina

Appassionato di informatica, svolge attualmente attività come webmaster freelance. Dal 2017 è collaboratore giornalistico del Settimanale di Bagheria, per il quale scrive articoli ed interviste che spaziano su diversi ambiti: da eventi culturali come presentazioni di libri, e film di registi ed attori emergenti, a temi più impegnati come la tutela ambientale. Nel maggio del 2021, fonda assieme a Gabriele Vernengo, NewSicily, portale di informazione per le startup siciliane. Dal dicembre 2021, gestisce Sicily Hub, portale di informazione dedicato alla Sicilia, fondato da Emanuele Fragasso. Dal luglio 2022, gestisce il sito The Italian News, una delle primissime redazioni under25 in Italia. Dall'agosto 2022 collabora con Palermo Post, scrivendo articoli di cronaca.

Lascia un commento