Emanuele Fragasso, cronista de Il Corriere e de Il Giornale, founder di SicilyHub, intervistato da NewSicily

Emanuele Fragasso, l’anno scorso ha fondato SicilyHub, portale di informazione dedicato alla Sicilia

Torniamo ad occuparci con quest’intervista dei numerosi talenti siciliani, che si fanno strada con umiltà e passione, oggi è il turno di Emanuele Fragasso, giovane cronista.

La Sicilia da sempre sforna cronisti d’eccellenza. Le più grandi figure del giornalismo del secolo scorso provengono proprio dalla nostra isola. Da ormai un po’ di tempo, un giovanissimo cronista siciliano, per precisione di Monreale, medio comune ai piedi del Monte Caputo ha iniziato a scrivere per due dei giornali più grandi d’Italia.

Emanuele Fragasso, giovane talento siciliano lavora come cronista per Il Corriere, e Il Giornale
Emanuele Fragasso, giovane talento siciliano lavora come cronista per Il Corriere, e Il Giornale

Emanuele Fragasso, nonostante la giovane età ( nemmeno 20 anni) fa già parlare di sé con i suoi articoli, letti quotidianamente da milioni di persone. Il giovane, l’anno scorso ha anche aperto il suo portale di informazione, di cui è il responsabile e con il quale NewSicily ha una partnership ben consolidata, che presto sarà un vero e proprio giornale di cronaca siciliana, il SicilyHub.

Abbiamo avuto il piacere di fare una chiacchierata con Emanuele negli scorsi giorni, per un’intervista che siamo lietissimi di pubblicare. Buona lettura.

Com’è nata la passione per il giornalismo?

Un po’ a caso – dice Emanuele a NewSicily – avevo 17 anni e tramite un amico iniziai a scrivere di cronaca per MonrelaNews, storico quotidiano online della mia città, da lì a poco capì, nonostante non fossi per nulla bravo a scrivere che mi piaceva molto come professione.

Dopo un po’ iniziai anche a scrivere per il Palermo Post e quindi ad uscire dalla zona di Monreale e a cimentarmi nelle cronaca di una grande metropoli”.

Sicily Hub - Portale di informazione dedicato alla Sicilia

Come è nata l’idea di fondare SicilyHub

Volevo iniziare a gettare le basi per un progetto editoriale che, spero, fra qualche anno possa competere con i giganti dell’informazione online siciliana. Con quei pochi risparmi che avevo grazie ai giornali locali ho pagato un webdesigner e in poco meno di un mese è stato creato il sito. Le soddisfazioni non sono mancate, oltre centomila lettori hanno visto un prodotto di qualità. Adesso il progetto è ripartito grazie agli sponsor che ci stanno supportando economicamente”.

Scrivere per il Corriere a 19 anni non è da tutti, come ci si sente?

Credo che leggere il proprio nome su un articolo del Corriere sia il sogno di tutti i cronisti. L’approcciarsi per la prima volta a una grande redazione ha cambiato il mio modo di lavorare, forse migliorandolo, ho conosciuto gente che mai mi sarei aspettato di conoscere, ho avuto la fortuna di intervistare persone che prima vedevo solo su internet o alla tv, ora invece mi ci mando i meme su Whatsapp (ride n.d.r.)”.

E l’esperienza a Il Giornale come sta andando?

Benissimo, come quella al Corriere. C’è molta sinergia e si lavora benissimo, a differenza del Corriere, dove scrivo solo di cronaca siciliana, al Giornale parlo di cronaca nazionale e mondiale, quindi sono uscito un po’ dalla mia “comfort zone”, ma ho raggiunto dei risultati professionalmente gratificanti, scrivere per due giornali dove sono passati alcuni dei migliori giornalisti del secolo scorso è un onore”.

Se potessi intervistare una persona della storia, chi sarebbe?

Non bisogna andare tanto lontano, non ho mai nascosto che, se fosse ancora vivo, farei di tutto per intervistare il giudice Falcone”.

I tuoi rapporti sociali con i tuoi amici sono cambiati o li frequenti ancora?

Esco con gli amici di sempre non ho cambiato le mie amicizie, ne ho aggiunte sicuramente altre ma sto sempre attento a chi si vuole approfittare e mi frequenta solo per approfittarne”.

Scrivere per dei giornali nazionali a quest’età aiuta con le ragazze?

“Beh ( scoppia a ridere n.d.r.) sicuramente aiuta in un primo momento a catturare l’attenzione o la curiosità, poi però ci sono molti altri fattori”.

Nicola Scardina

Articoli correlati

Sicily Hub – Partner di NewSicily.

Salvatore Giammarresi, il siciliano che ha realizzato il nuovo traduttore automatico per Airbnb.

Articoli consigliati

Le opere pittoriche di Ernesto Butticè al Castello ‘La Grua -Talamanca’ nell’ambito della rassegna ‘Estate in Arte Carini 2022’.

Di Nicola Scardina

Appassionato di informatica, svolge attualmente attività come webmaster freelance. Dal 2017 è collaboratore giornalistico del Settimanale di Bagheria, per il quale scrive articoli ed interviste che spaziano su diversi ambiti: da eventi culturali come presentazioni di libri, e film di registi ed attori emergenti, a temi più impegnati come la tutela ambientale. Dal 2020 al 2021 è addetto stampa di WeStart, incubatore di startup, e dal mese di maggio del 2021, gestisce assieme a Gabriele Vernengo, NewSicily, portale di informazione per le startup siciliane.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.