Planetario del Parco Villa Filippina

PALERMO – Al via al Parco Villa Filippina (piazza San Francesco di Paola 18) la rassegna musicale ‘Atmosfere’, sabato 26 marzo alle 21.30, a cura di ModCafè e Artewiva. Una rassegna ispirata dal desiderio di coniugare un ambiente suggestivo come quello del Planetario di Villa Filippina con una proposta culturale di alto profilo che abbraccia generi di musica diversi.

Il programma

L’evento organizzato in collaborazione con le cantine Tenute Orestiadi prevede quattro appuntamenti: sabato 26 marzo Re-spawning’, con il chitarrista palermitano Bruno Petruzzella.

In uscita nell’autunno 2022, l’EP “Re-Spawning” è il nuovo lavoro per chitarra sola del musicista palermitano. Registrato dal produttore Luca Rinaudo e anticipato dal singolo “Bees”. Il “respawn” consiste nella riapparizione di un personaggio o di un nemico dopo la sua morte o distruzione. Concetto che si sposa con il contenuto musicale di questo nuovo lavoro, in cui l’uso creativo del multi-effetti e dei loop, spesso “maschera” o nasconde totalmente la chitarra acustica, utilizzata con un’accordatura alternativa. La scrittura musicale vera e propria cede spesso il passo all’improvvisazione, che si fa scrittura nuovamente e fissa le idee in maniera definitiva. Un procedimento alla base dell’intero lavoro e del live set.

Durante la serata, incluso nel biglietto, si potranno degustare dei vini Tenute Orestiadi. Il 2 aprile è la volta del noto sassofonista Gianni Gebbia e del tablista catanese Riccardo Gerbino con “Bhakti”. A grande richiesta, dopo il successo del concerto di febbraio, i due musicisti presenteranno il loro progetto a Villa Filippina. “Bhakti” significa “devozione” in sanscrito e viene utilizzato per quel tipo di yoga dedicato alle pratiche devozionali, quali il canto dei mantra e dei testi devozionali.

Il 16 aprile toccherà al Trio Ssssuwon con Sergio Schifano (chitarra, organelle ed elettronica), Simone Sfameli (percussioni ed elettronica) e Tenute Orestiadi(contrabbasso, voce ed elettronica). Così raccontano il progetto i tre musicisti: “Chiaroscuri d’inquietudine e sogno, suggestioni sonore, frammenti di danza e rumore soffiato nel tronco di un albero cavo. Il basso all’inpiedi e il microchip, l’organelle frizzante e l’orchestrazione educata”.

Il 30 aprile sarà la volta del violinista Mario Bajardi che presenterà “Lux – Theater works”, un compendio trasversale dagli straordinari tratti onirici che muove da una prospettiva visionaria dell’arte.

Tutti gli eventi iniziano alle 22.00. Possibilità di cenare nell’area ristoro del Monsù di Villa Filippina fino alle 21.30.

Come acquistare i biglietti?

Il costo del singolo biglietto è di 10 euro (comprende degustazioni vini). Abbonamento ai quattro concerti al costo di 30 euro. Biglietti e abbonamenti acquistabili online su https://villafilippina.organizzatori.18tickets.it/ e a Villa Filippina. Biglietti acquistabili a Villa Filippina anche il giorno del concerto fino ad esaurimento posti.

Info e prenotazioni: 320 0878963 (Davide) oppure 389 1335731 (Marcello). Ingresso con Green pass.

 

 

LEGGI ANCHE: Quinto Potere e l’attualità del discorso di Jensen

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.