Artemis 1 rinviata a settembre a causa di un guasto a dun motore del razzo

La Missione Artemis 1 è stata rinviata a settembre per un guasto a un motore

Missione Artemis 1 rinviata –  È stato annullato, da parte della NASA, il lancio del razzo SLS (Space Launch Ssystem), previsto per oggi, 29 agosto, alle 14.33 (ora italiana) dalla base del Kennedy Space Center di Cape Canaveral, in Florida, che avrebbe dovuto portare in orbita la navicella spaziale Orion.

A poco meno di due ore dal lancio si è verificato un guasto al terzo dei quattro motori RS-25, necessari per la propulsione del razzo spaziale.

Data l’impossibilità di risolvere tempestivamente l’imprevisto causato dal guasto al motore, su cui i tecnici della NASA hanno lavorato fino all’ultimo, l’Agenzia Spaziale Statunitense ha deciso di annullare il lancio previsto per oggi.

Da evidenziare, comunque che il ritrovamento di una crepa nel sistema di protezione termica del razzo aveva già causato l’interruzione del countdown a 40 minuti dal lancio.

Ancora prima, a quattro ore dal lancio, erano emersi una serie di problemi, poi risolti dai tecnici della NASA, durante le operazioni per il caricamento dei propellenti criogenici (un mix di idrogeno e ossigeno liquidi).

Gli ingegneri avevano riscontrato una perdita di idrogeno, che aveva richiesto l’interruzione del caricamento per due volte, poi ricominciato normalmente.

La NASA ha previsto come date di riserva per il lancio del razzo spaziale il 2 e il 5 settembre, anche se probabilmente si sceglierà direttamente la finestra temporale di giorno 5.

Comincia così con un imprevisto, il cammino che dovrebbe riportare l’umanità sulla Luna a quasi 50 anni dall’ultima missione Apollo; con un nuovo progetto: l’Artemis, di cui la prima missione prevede un volo di test senza equipaggio per verificare le nuove tecnologie necessarie a volare intorno alla Luna, e tornare sulla Terra.

«La sicurezza è sempre la primo posto» – scrive la NASA su Twitter per spiegare la difficile scelta del rinvio della missione Artemis 1.

«Il volo spaziale è estremamente complesso e farlo per bene è molto più importante che farlo nei tempi previsti» – è il tweet dell‘astronauta dell’ESA (Agenzia spaziale europea) Luca Parmitano, che così ha commentato l’annullamento del lancio di oggi del razzo SLS – «Un sacco di lezioni imparate per gli ingegneri e, si spera, presto un nuovo tentativo» – aggiunge l’astronauta italiano.

Pamitano, che assisteva dal vivo al lancio del razzo spaziale insieme ai colleghi Thomas Pesquet e Alexander Gerst, anche loro dell’ESA, aveva parlato di «un’atmosfera di grande eccitazione e soddisfazione: c’è la sensazione che stiamo per assistere a qualcosa di straordinario che cambierà la storia».

«Per tutti quelli come me e anche più giovani che non hanno assistito all’esperienza del programma Apollo, questo è l’inizio di una nuova esperienza esplorativa che sarà molto più complessa e avvincente, perché pensata in modo internazionale e con finalità diverse» – aveva spiegato Parmitano.

L’avventura che condurrà ancora una volta l’umanità sulla Luna per trovare delle risposte alle nuove sfide del futuro che ci attende, è solo rinviata.

Nicola Scardina

Articoli correlati

Inizia oggi la missione Artemis 1 per raggiungere la luna.

Di Nicola Scardina

Appassionato di informatica, svolge attualmente attività come webmaster freelance. Dal 2017 è collaboratore giornalistico del Settimanale di Bagheria, per il quale scrive articoli ed interviste che spaziano su diversi ambiti: da eventi culturali come presentazioni di libri, e film di registi ed attori emergenti, a temi più impegnati come la tutela ambientale. Nel maggio del 2021, fonda assieme a Gabriele Vernengo, NewSicily, portale di informazione per le startup siciliane. Dal dicembre 2021, gestisce Sicily Hub, portale di informazione dedicato alla Sicilia, fondato da Emanuele Fragasso. Dal luglio 2022, gestisce il sito The Italian News, una delle primissime redazioni under25 in Italia. Dall'agosto 2022 collabora con Palermo Post, scrivendo articoli di cronaca.